il Paese dove il lavoro non si trova ma si compra,

Se pensate che sto cercando di spiegare il perchè delle mie azioni, beh, è così. Credo che comunicare le cose eviti incomprensioni e litigi. Come avrete letto o magari sapete perchè mi conoscete, sono senza lavoro dal 2015, da allora ho mandato non so pù se150 o 200 CV oltre ad essere stato parecchie volte al centro per l’impiego. Non ho ancora trovato un impiego e fortunatamente sono nato nel 1971 e si sa, i nati prima del990 non sono desiderati perché sfruttarli è complesso e non ci sono incentivi in quanto la narrazione anzi lo storytelling ufficiale dice che il dramma è quello dei giovani del sud che non hanno lavoro, i meno giovani che si fottano, e poi il PD si stupisce di andare male alle elezioni?. Io non sono giovane, ho 46 anni e capisco che questo sia gravissimo per l’Italia, non voglio emigrare in cerca di lavoro perchè il caso ha voluto che sia nato in Italia e non vedo perchè dovrei emigrare a forza. Dal 2015 ad oggi mi sono messo a completare il percorso universitario iniziato nel lontano 2003 e mi sono laureato a febbraio scorso in Media e Giornalismo al corso Adriano Olivetti organizzato illo tempore dalla Scuola Cesare Alfieri dell’università deglistudi di Firenze voto 104/110. Ho provato anche a fare il giornalista ma ho trovato solo chi offre di pagare io per scrivere per loro oppure scrivere gratis (in forme varie dal gratis e basta al “scrivi” se il tuo articolo viene letto xmila volte ti pagheremo una miseria, entrambe le forme non compatibili con la vita. Il mio precedente lavoro, creare siti web oggi è diventato inutile, pare che il sito ormai ce l’abbiano già tutti e l’unica richiesta è “voglio un ecommerce che fatturi milioni ma senza che io debba far nulla e “a gratis” e peraltro di richieste ce ne sono poche anche in quel senso, Internet pare passata di moda. E quindi? Quindi cazzi miei ovviamente, però il mutuo va pagato e quindi ho deciso di provare con un negozio di cartucce e consumabili per la stampa, perchè il mercato c’è il modello delle lame da rasoio anche e questo settore combina le due cose secondo me. Quindi sappiate che aprirò un Dama Store o “Spaccio della Cartuccia” a Pistoia, in Corso Gramsci 48 attorno al 10 aprile perchè con la Pasqua di mezzo i tempi sono questi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *