Non è l’america ma…

Ricominciare

Non è l’america ma…

… poco ci manca; ripartiamo dall’inizio l’Italia non è l’america, o forse dovrei scrivere la merica anzi l’amerika come vuole la vulgata di sinistra per la quale gli Stati Uniti sono il male semplicemente perchè, per ragioni storiche, si sono opposti all’Unione Sovietica che, in quanto unico luogo in cui è stato sperimentato davvero il socialismo, è automaticamente da considerarsi patria del bene e paradiso sulla Terra, di certo sì, andatelo a chiedere a chi viveva in Russia, o ci moriva, negli anni 50 sotto Stalin ed anche prima e Dopo, ma la cultura nazional popolare (che per me è un ossimoro in quanto il popolo e la cultura non si sopportano a vicenda) vuole che così sia e, Vox Populi Box Dei e, lasciando perdere Dio è più che altro una questione del fatto che l’opinione pubblica degli ignoranti non è contestabile perchè è un appellarsi ad una platea vuota o, meglio, la platea puòm anche essere piena ma le sedie saranno comunque vacanti in quanto le persone che vi siedono sono corpi, anche in salute, ma privi di qualcuno nella sedia di Pilotaggio, i cervelli sono puliti, immacolati, lavati da anni passati a fare gli spettatori del Grande Fratello, uomini e Donne e mai di nuovo Sporcati dall’attività del Pensiero,, dopotutto è anche giusto un Cervello poco usato, mai usato, non si può riavviare di botto, è come un motore freddo, si rischiano danni meglio rimanere passivi e non toccare mai un libro, non avvesse a suscitare un pensiero… sarebbe pericoloso. Comunque torno alla tesi del Titolo, l’Italia o quello che sta diventando dopo la Crisi, che personalmente mi pare tuttora in Corso, sta diventanto un Paese che avrebbe aspirazioni di essere simile agli Stati  Uniti, con
Istanza di indipendenza Regionali e generali viste come indipendenza assurda dall’Europa che per ora sono solo combustibile per i partiti populisti che le cavalvano o ci provano a cavalcarle, che peraltro cavalcare le Tigri non è sempre una grande idea anzi, una volta diceva, una Genialata, ma ad ognuno il suo. Poi però se la Tigre si rigira e morde beh, son cazzi tuoi. In ogni caso c’è un costante guardare agli stati Uniti, da cui si importano mode, modi e molto materiale culturale, inteso soprattutto come televisione, ma senza uno spirito i critica che comprenda e rielabori tali modelli, c’è molta superficialità nell’approccio., peraltro tradizione nostrana storica e forse connaturata alla realtà di un Paese che in 100 anni è passato da una Società Agricola alla Società dell’Immagine in modo un po’ NaiF con la filosofia del Io Speriamo che me la cavo al posto di una qualunque progettazione Culturale, classi dirigenti assenti o assenteiste o incapaci e quindi nessuna Guida se non vacui Maitres à mpenser momentanei che sono più che altro mode del momento effimere e inconsistenti un po’ come le Filosofie Orientali come il Biddismo che, per Citare FRancesco Guccini, Celano Vuoti di Pensiero o forse, meglio, Voragini di PEnsiero difficili da colmare. PEnsare Stanca e molti dei pochi che hanno letto fin qui penseranno che questo post altro non sia che una presa di posizione elitaria… liberissimi di crederlo ma primo, dubito che siano capaci di pensare e, secondo, la cosa mi tange davvero poco. Volete essere Politicamente  Corretti? Bravi ma, almeno, leggete Robert Hughes La
Cultura del Piagnisteo, libro (e qui casca l’asino) libro snello e chiaro sui danni di tale cultura appunto negli stati Uniti.

2 risposte

  1. Vents ha detto:

    Carlo la tua filosofia non fà una piega, ma purtroppo per noi il popolino itagliano, si dico itagliano e non italiano e da sempre abituato a vivere nella bambagia e a delegareogni cosa al prossimo.
    Quindi per noi non ci sarà scampo da un futuro che andrà sempre peggiorando di giorno in giorno.😔

  2. Venta ha detto:

    Carlo la tua filosofia non fà una piega, ma purtroppo per noi il popolino itagliano, si dico itagliano e non italiano e da sempre abituato a vivere nella bambagia e a delegareogni cosa al prossimo.
    Quindi per noi non ci sarà scampo da un futuro che andrà sempre peggiorando di giorno in giorno.😔

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *