Location, TX 75035, USA
+1234567890
info@yourmail.com

Un’occasione, un altra, persa

Ricominciare

Un’occasione, un altra, persa

Sergio Marchionne è, pare, alle ultime ore di Vita, francamente la cosa non mi riguarda, ne riguarda i 60 milioni di Italiani che commentano la vicenda umana ed industriale ma piuttosto riguarda esclusivamente i suoi cari e sarebbe umana compassione rispettare la persona e la famiglia e chi lo assiste, invece di criticare, come da antica abitudine italiana, tutto e tutti, dai familiari all’azienda Fiata financo ai medici che lo hanno curato, tipicamente italiana è, infatti, l’abitudine di ergersi a esperti tuttologi in qualsiasi campo dello scibile umano, nella fattispecie dall’economia industriale alla chirurgia oncologica, ovviamente senza sapere assolutamente nulla dell’una cosa o dell’altra, un tipico esempio di sindrome di dunning-Kruger in azione… Quello che vedo è anche un altro aspetto di questa vicenda: il cercare di superarsi nell’essere a Sinistra più degli altri ed usare questa occasione che, dovrebbe invitare al silenzioso rispetto, come momento per esaltare se stessi e rilanciare antiche istanze giovanili da ex-sessantottini poi diventati sindacalisti frustrati e usare il caso Marchionne per avere un minimo di visibilità ecco così che qualcuno si scaglia contro il Marchionne antisindacalista, chi oddia il Capitalista e chi si vanta di non avere fatto nulla in vita sua, non aver diretto nulla, ne avviato, ne gestito, imprese o tantomeno aziende ma, comunque di sentirsi migliore perchè lui è vivente e continuerà, purtroppo, ad esserlo. E’ questo clima di invidia costante e frustrazione sociale per consapevolezza, mai ammessa, di essere dei numeri, 0 nello specifico ma sentirsi comunque dei numeri 1 che sono come sono perchè il destino cinico e baro non gli ha dato le opportunità per emergere… E’ qui che la sinistra allo sbando sta perdendo un’altra occasione. In vece di dare un giudizio equilibrato sulla figura e sulla persona di Marchionne, preferisce lanciarsi in affannato, spompato direi,  inseguimento delle derive populiste del partito dell’ignoranza e dei furbetti ovvero il M5S che dell’ignoranza sovrana, arrogante e orgogliosa o, meglio, orgogliona la sua bandiera

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *