high school reunion2 min read

Spread the love

e invece no, nonostante il titolo in inglese, e la forte tentazione di continuare a scrivere appunto in inglese, preferisco scrivere questo post in italiano, senza andare ad indagare troppo i perchè ed i per come, come sempre, se non volete leggere non

xv

leggete, internet è grande e basta andare altrove, ieri, sabato sera ho fatto una capatina ad un aperitivo organizzato dalla scuola presso la quale ho studiato, provatamente, il francese tra il 1994 ed il 1997 e tramite la quale ho conseguito i diplomi DALF di livello A1 e A2, il DALF è il DELF presso l’Institut Français de Florence, attestati che, per ora non mi sono serviti direttamente a nulla, se non a passare senza fatica l’esame di francese all’università con 30e lode, altri dettagli nel cv a quell’aperitivo ho ritrovato un ex compagno di classe delle scuole superiori, liceo scientifico, che ho mollato nel 1989 per passare ad un altro istituto, parlando ci è venuta voglia di rivedere i compagni di classe di 30 anni fa, anzi31 visto che scrivo a gennaio 2019, e così ho provato oggi domenica sera a proporre l’idea, temo però che, al di là dei ricordi e del tempo passato, che ognuno ha affrontato e al quale è sopravvissuto a modo suo e con il proprio fardello di esperienze belle e brutte che, è, appunto, personale, però il tempo è passato uguale per tutti, lasciando certamente i suoi segni in modo differente su ciascuno, ma quei 3 o 5 anni hanno certamente segnato ognuno di noi in quella classe di 25 persone, se ricordo bene, purtroppo io ho pochi contattisu facebook , la rete sociale più criticata ma sicuramente la più efficiente a incorporare, nel senso di sostanziare e dare realtà a quello che è stato un celebre claim della nokia a fine del secolo scorso: “connecting people” e quindi chissà se mai riusciremo a fare questa benedetta class reunion, temo che sorgeranno i soliti problemi a trovare un ristorante che stia bene a tutti, date che si confacciano agli impegni di ciascuno, molti dei quali ormai avranno figli e mogli, con annessi limiti ed impegni, ma temo che la principale ragione che frenerà molti dal partecipare facilmente e, serenamente, sarà il fatto che, a distanza di 31 anni, la società moderna di questo mondo nuvo impone uncerto standard di successo e non tutti gli ex compagni di classe saranno persone di successo secondo gli standard di questo nuovo secolo, ovvero non tutti saranno persone affermate e ricche e , soprattutto, famose, infatti sembra che la fama, più dei sodi sia ormai l’unico metro accettabile per misurare il successo di chiunque, chissà se essere famosi equivale ad essere famigerati, cioè se basta essere un celebre criminale o è sufficiente apparire nelle foto dei paparazzi e negli articoli dei giornali di gossip…

Liked it? Take a second to support gestione on Patreon!