Resistere1 min read

Spread the love

Essere disoccupato da oltre tre anni é un po’ come essere passato da essere un cittadino comune ad una esistenza da subumano senza alcun diritto, senza identità a cui tutto e tutti passano avanti perché dotati di un lavoro e l’unica cosa che ti consigliano di fare é resistere ma, ad un certo punto é come dire resisti a chi é senz’aria da qualche minuto diciamo qualcuno con la testa in un sacchetto o sott’acqua: per un po’ resisterá ma poi o respira o perde conoscenza. Io sono vicino al limite in termini apneistici direi che sono alle contrazioni diaframmatiche. Di lavoro all’orizzonte non c’è n’è e l’attività commerciale che avevo aperto quasi un anno fa, si avvia alla chiusura per mancanza di clienti, grazie alla fatturazione elettronica che ha eliminato anche quei pochissimi che raramente ancora occasionalmente qualche foglio lo stampavano

Liked it? Take a second to support gestione on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *