come orientarsi nel mondo nuovo e globalizzato?2 min read

Spread the love

Onestamente non lo so, per cercare di capirlo, dopo la laurea in media e giornalismo che, all’università di Firenze, è molto orientata alla sociologia, tanto che il Miur la considera una laurea equipollente alla laurea in sociologia, ho deciso di iscrivermi alla laurea magistrale in sociologia e ricerca sociale sempre presso la facoltà di scienze politiche di firenze con il curriculum
Curriculum SOCIETA’ CONTEMPORANEA, MUTAMENTO E GLOBALIZZAZIONE, l’ho fatto solo perchè sono disoccupato dal 2015, a giugno saranno quattro anni e di lavoro in giro non ce ne è, il centro per l’impiego alla prima visita mi ha detto che non avevo completato l’obbligo formativo, ci sono tornato un anno fa, esattamente il 22 febbraio del 2018, un anno oggi, e mi hanno detto che neanche con la laurea, conseguita ieri un anno fa, l’obbligo formativo era completato, e che potevo completarlo son il loro corso regionale per nail artist o acconciatore maschile o femminile, io sarò uno di quelli che il ministro chiccazz’era, non ricordo il nome definì giovani choosy solo che giovane non son più, ma da laureato mi rifiuto di fare l’acconciatore o il nail artist, non voglio mancare di rispetto a nessuna di queste professioni, certo utili, almeno l’acconciatore, ma il nail artist temo serva solo ai padroni dei fondi commerciali che li affittano per mettere su i vari nail studio che dopo sei mesi chiudono, ma per quei mesi hanno aiutato il pensionato rentier che gli ha affittato il fondo e pagato contributi all’inps, in questo Paese condannato che è sempre più a misura di vecchi mi sono iscritto di nuovo al corso di laurea, direte perchè sei scemo, può darsi che abbiate ragione, time will tell… ma soprattutto l’ho fatto perchè sono curioso e vorrei capire questo mondo globalizzato e complesso per il quale la vita e la scuola non mi hanno preparato. Certo la scuola, che ho iniziato a fine anni settanta, l’ho già detto che sono vecchio… ,a quella scuola, e le successive, figlie del ’68 e della scuola di barbiana di don milani, in cui era vietato bocciare etc. non poteva prepararmi ad un mondo che, nel 1978 non era ancora cambiato, lo farà poi di lì a trent’anni, in seguito e in buona parte a causa della rivoluzione digitale… che ha preso avvio nel 1996 con l’arrivo di internet, il world wide web, che ci ha dato l’ubiquitatio prefisso http ‘www’e ci ha proiettato tutti in un mondo nuovo, che di fatto è molto diverso da quello al quale le nostre famiglie e la loro scuola aveva preparato a loro, per viverci, la mia generazione, di cui non ricordo il nomignolo, in quanto nel 71 i millennials di oggi stavano ancora al calduccio nelle palle dei loro padri o nelle ovaie delle madri ch , forse,e non ipotizavamo neppure il loro arrivo,
in

Liked it? Take a second to support gestione on Patreon!