Il mondo non mi vuole1 min read

Spread the love

Mi pare evidente che ho sbagliato qualcosa di fondamentale, e sarei disposto, per quanto possibile, a cambiare, ma è altrettanto evidente che questa società attuale non mi vuole.
Nel 2015 lavoravo per una azienda americana, la johnson outdoors, ma l’ambiente ed il lavoroerano ormai talmente insopportabili che stavo seriamente considerando di dimettermi, purtroppo l’azienda mi ha anticipato, licenziandomi all’improvviso e in modo, per me discutibile ma molto “americano”, del tipo che c’è mancato poco che me ne sia dovuto andare con le mie carabattole in uno scatolone, comunque mi dicevo, al tempo, va beh, conosco due lingue, inglese e francese, ho 10anni di esperienza e sono quasi laureato, perso un lavoro ne troverò un altro, magari migliore… no.
quasi quattro anni dopo quel fatidico 15 giugno 2015, la risposta è definitivamente no, non c’è un altro lavoro per me, e , senza lavoro nell’italia del 2019 si è decisamente cittadini di serie B, considerati sub-umani alla stregua degli immigrati e deli zingari con, in più l’accusa di “eh, ma se non hai voglia di lavorare non ti lamentare…” l’ultimo che me lo ha detto credo sia ancora in cammino per quel paese, perchè ce l’ho mandato cordialmente e di cuore, ma lo ho avvertito di muoversi perchè c’è tanta gente che ci va, come cantava Sordi
https://www.google.com/search?q=alberto+sordi+te+c%27hanno+mai+mannato+a+quel+paese&oq=sordi+ti+ch&aqs=chrome.1.69i57j0l2.5566j1j7&sourceid=chrome&ie=UTF-8

xv
Liked it? Take a second to support Carlo on Patreon!