Ius Soli3 min read

Spread the love

Si è tornato recentemente a parlare di Ius Soli dopo che l’argomento negli ultimi mesi, era scomparso dai Radar dell’informazione italiana, ma vi era stato spesso negli scorsi anni, comunque, lo Ius Soli, è come l’Herpes, scompare ma, poi, ritorna a farsi vivo, che cos’è? è il diritto ad acquisire la cittadinanza di un Paese, in questo caso l’italia, semplicemente perchè la nascita è avvenuta in tale paese, è contrapposto allo Ius Sanguinis, latino per diritto di sangue, che indica, invece, il diritto di cittadinanza acquisito perchè i genitori hanno una data cittadinanza e quindi, la trasmettono ai figli, una specie di cittadinanza congenita, per semplificare, perchè si riparla di Ius Soli? credo che, purtroppo la ragione sia la stessa di tante altre cose: la Politica non sa come affrontare determinati problemi, come la stagnazione economica, anzi ormai recessione conclamata del Paese e, quindi, cerca di distrarre i Cittadini con argomenti che i cittadini stessi riterranno troppo complicati e quindi rinunceranno a capirli o anche solo ad informarsi in merito, ma saranno comunque distratti dalla realtà e quindi  non faranno attenzione a quanto avviene davvero in Italia e quindi non criticheranno la Politica che, intanto veleggia, come può verso le elezioni europee. Cosa ne penso dello Ius Soli? ne penso poco, anche ammesso che la mia opinione in merito interessasse a qualcuno, dello Ius Soli o non Ius Soli onestamente non potrebbe importarmi di meno, perchè l’interesse non può scendere nella scala negativa, e perchè ne scrivo allora? semplicemente perchè vorrei farmi una opinione e scrivere è un modo di costringermi ad informarmi per scrivere in base a fatti e dati acquisiti, invece che in base al sentito dire, comunque che il fatto che uno nasca in un Paese e ne diventi un cittadino, penso che abbia, nella situazione attuale di immigrazione selvaggia e priva di regole, un bel po’ di aspetti rischiosi, negativi, e ben pochi positivi, al di là della mera questione in punta di diritto.

Ritengo, infatti, che essere cittadini, corrisponda ad acquisire una identità nazionale e che questo, specialmente nel caso dell’Italia, non sia banale,e, comunque, comporti molto di più del nascere in uno specifico territorio, quindi il criterio geografico mi sembra poco adatto, perchè carente, a definire una nazionalità, come avverrebbe con lo Ius Soli. infatti, è evidente che il solo fatto di avere i Natali in un posto invece che in un altro, non comporta, al contrario del crescerci ad esempio, una trasmissione divalori identitari e culturali, per banalizzare, è come andare in viaggio una sola volta nella località X, della quale in precedenza nulla si sapeva, e certo nulla si sa al ritorno dal viaggio, e dirsi cittadini del tal posto, voi che avete visitato una sola volta parigi, vi direste Francesi o Parigini? io non credo.

Per altro, nella situazione attuale di emergenza migratoria, dare il via allo Ius Soli, significherebbe vedere moltiplicare il numero di donne migranti che affronterebbero il viaggio nelle ultime settimane di gravidanza al solo scopo di partorire in italia o, quantomeno su una nave battente bandiera italiana e che naviga nelle nostre acque territoriali, per poter far avere ai figli la cittadinanza italiana dalla nascita, quindi non sarebbe una gran furbata, ma vallo a spiegare all’attuale classe politica… che punta solo a rimanere nelle posizioni che ha vinto, alla lotteria della fortuna?

secondo me sì

Liked it? Take a second to support Carlo on Patreon!