Ci siamo?2 min read

Spread the love

Inizia così ma è una china ripida e scivolosa, temosto scrivendo a proposito del bambino figlio di immigrati nigeriani morto ieri a Genova, pare in conseguenza di una circoncisione fatta male da non si sa chi,la notizia è nota, ne hanno parlato tutti i TG, ed è superfluo commentarla finchè non si conoscerà l’esito delle indagini ed eventuali conseguenze legali con giudizio ultimato, tutti e tre i gradi, fino a quel momento vale, per me almeno, la presunzione di innocenza, quello che, invece, voglio commentare è la proposta, da parte di un consigliere regionale della Lega, di inserire la circoncisione rituale nei Lea, acronimo di Livelli Essenziali di Assistenza, ovvero delle prestazioni garantite, gratuitamente ça va sans dire, dal sistema sanitario nazionale, ovvero pagato da tutti i cittadini italiani. Perchè non sono d’accordo?

perchè temo che, come ho detto in apertura, che questo possa indicare che, con l’aumento di immigrati di culture diverse dalla nostra e provenienti ormai da tutta l’africa, questo atteggiamento porti ad essere accondiscendenti in tutto e, quindi, a tendere ad accontentare ogni loro richiesta, se a malapena correlata con una qualche tradizione religiosa, è facile immaginare che se richiederanno l’eliminazione della sagra della porchetta in quanto islamici, un qualche amministratore locale a caccia di voti, si prodigherà per vietare detta sagra, e via discorrendo, ovvio ch sto palesando una ipotesi estrema ma, come ho detto, è una china ripida e scivolosa, intendendo un percorso che, una volta avviato tende ad accelerare in modo vizioso, vedasi l’esempio degli stati uniti dove dei magistrati hanno, a fine anni ’90 accettato una querela perchè in una scuola una coppia di… videoregistratori erano stati etichettati come “Master” e “Slave”, e questo trichiamo a “Padrone” e “Schiavo” aveva offeso un qualche membro della comunità di negri afroamericani, o chiamateli come vi pare, insomma, la correttezza politica, unita ad una democrazia che rende la caccia, disperata, al voto, sport comune per i politici, e in USA i giudici sono cariche elettive, e quindi politiche… i commenti a questo post sono il posto giusto per dissentire dalla mia opinione o commentare, appunto, la cosa descrittta.

Liked it? Take a second to support Carlo on Patreon!