Non ho inventato io il salvagente3 min read

Spread the love

Google è da qualche anno, la memoria collettiva, o meglio, ha sostituito la memoria, quante volte vi capita di non sapere un qualcosa, una misura, una data di nascita, una qualsiasi cosa che serve sul momento ma che non vi ricordate? o non ricordate con precisione? e che fate allora?
la chiedete a Google, ovviamente, o, al massimo a wikipedia. Come un tempo si sarebbe potuta chiedere ad un amico che si supponeva la potesse sapere, se invece appartenente alla categoria di chi non cerca mai niente, non dico sull’enciclopedia ma almeno in un libro… allora non so che fare ne cosa dire e vi lascio alle legioni di ignoranti, tranquilli saete in compagnia, non buona, ma decisamente numerosa. E autoevidente che la cosa è un’abitudine ormai molto diffusa, lo faccio spesso a anche io, come ad esempio uso google ogni volta che devo convertire i gradi fahrenheit in celsius o capire quanto vale in euro una cifra espressa in una diversa valuta. Lo so, sono una brutta persona, Googlando, recentemente, mi sono messo a googlare il mio nome, così, per vedere cosa usciva ed ho scoperto che ad un mio avo non tanto prossimo è attribuita l’invenzione del salvagente, Avo peraltro omonimo, tale Carlo Amoretti, la mia famiglia, dal lato di mio padre e quindi il mio cognome ha origini del ponente ligure, come le aveva quel carlo amoretti, autore di libri come il sottoscritto, con le dovute differenze a favore dell’avo che era un religioso ed un vero letterato e che per questi meriti ha dato il nome, non credo coscientemente ma tant’è a varie scuole del ponente ligure e, quindi, mi sopravanza di molto nelle serp di google, anche se, l’avo è morto l’anno dopo il congresso di vienna… state ancora googlando per vedere che anno era?. il congresso di vienna, a meno che non abbiano cambiato data, cosa che non credo, data al 1815, ve lo conferma anche Google? bene, Comunque quello che ero partito per dire, ma poi non l’ho fatto nel descrivere l’antefatto, è che Carlo Amoretti, io, nato a Firenze, non ho inventato il salvagente, quindi se qualcuno ve lo dovesse dire, sappiate che io non c’entro nulla, del mio avo, che aveva, tra l’altro, lo stesso nome di mio nonno, che poi è il nome che ho io, non so cosa dirvi, non l’ho conosciuto e quindi non mi ritengo responsabile delle sue azioni. chi volesse saperne di più può consultare la pagina a lui dedicata su wikipedia, grandi avi e… non ne sto parlando per menar vanto di discendere da loro, ma, nel mio piccolo, farò il possibile, se me ne sarà data l’opportunità, per tenere fede al loro valore, l’unica indicazione ”bibliografica” all’invenzione del mio avo la trovo su la stampa di torino, in versione edizione locale di sanremo e imperia, non a caso visto che la mia famiglia ha origini liguri della zona di oneglia imperia, con tutte le susseguenti modifiche di nome zona che ha da secoli rapporti stretti con il piemonte e con torino, comunque se curiosi trovate la cosa qui:

xv
Liked it? Take a second to support Carlo on Patreon!