Twitter1 min read

Spread the love

In questo nuovo mondo una cosa come il numero di follower, che fino a 10 anni fa non esisteva nemmeno (Twitter stesso é nato da appena 13 anni fa, nel207), é diventata un fattore ansiogeno a cui le persone dedicano moltissima attenzione. Iscritto a Twitter da 12 anni, ho creato il mio profilo su Twitter (@CarloA) nel 2007, incuriosito dal fatto che su internet ne parlassero tutti, ma ho iniziato ad usarlo davvero solo a fine 2018… e, a dire il vero, lo uso tuttora più che altro per passare il tempo, uso tipico, scorrere la timeline in attesa del treno o in coda per fare qualcosa, seguo circa 250 persone e, finora, di chi mi seguisse mi è sempre importato giusto, anche perchè twitter è più seguire degli sconosciuti e manca, per me, del tutto il lato umano che invece ritrovo di più in facebook, forse perchè su facebook ho costruito una rete di connessioni con quasi tutti quelli che conosco in Real Life ed ho anche creato dei gruppi.

xv

Eppure ieri ho visto che i miei follower sono scesi da 58, niente in un mondo dove i follower si contano da 10.000 in su, a 57, 1 di meno su 58, chiaramente non so chi abbia smesso di seguirmi e, comunque non mi interesserebbe sapere chi è, perché si trata comunque di qualcuno che on conosco.

Liked it? Take a second to support Carlo Amoretti on Patreon!