il futuro non è quello che doveva essere1 min read

Spread the love

Noi nati negli anni ’70 del secolo scorso, 1971 nel mio caso, siamo cresciuti aspettandoci di finire la scuola, ciclo dopo ciclo, poi di guadagnarci una laurea, ad ognuno la sua ovviamente e, poi, trovare uno spazio nel mondo del lavoro,

xv

farsi una famiglia, mettere su casa eccetera eccetera, purtroppo questo era un sogno da 20° secolo ma ormai siamo da circa 20 anni, nel 21esimo e le cose, anzi il mondo, è, nel frattempo, cambiato, l’arrivo della globalizzazione e di internet, causa e modificatore della globalizzazione ha fatto sì che quel mondo, di posto fisso, di una crescita diciamo, non guidata, ma almeno che avveniva lungo un percorso definito, non esistono più, di fatto ci siamo trovati, per ragioni anagrafiche e non controllabili, in un mondo nuovo, un po’ come una delle squadre di esplorazione di Star Trek, destinati a scoprire da soli, le caratteristiche di questo nuovo mondo, senza guide locali, cartine o, almeno, machete in grado di togliere di mezzo le liane, un mondo nuovo da esplorare da soli e senza alcun tipo di guida o direzione qualsivoglia…spero di non essere uno dei membri con la maglia rossa (In star trek predestinati quasi sempre a fare una brutta fine) inoltre gli smartphone sono i nuovi comunicatori, tri-corder, dispositivi di orientamento e quant’altro si desideri, peccato che non si possa chiamare scott per essere teletrasporatati altrove

Liked it? Take a second to support gestione on Patreon!