Esaurimento di tutto1 min read

Spread the love

Dopo quattro anni di disoccupazione, ovvero senza uno stipendio, di cui due senza nemmeno il sussidio di disoccupazione i soldi sono finiti,e comincio a temere che arrivi il postino con una nuova intimazione a pagare, in toni sempre più terroristici, ora una bolletta, ora un conto, ora una intimazione della banca a rientrare dallo sconfino di conto o altro da pagare,

xv

potrebbe sembrare che non voglia far fronte ai miei debiti, tutt’altro, ma non sono materialmente in grado di pagare alcunchè a chiunque, sono povero, amen, sono una persona fallita che, grazie al jobs act che ha reso maggiore la fluidità in uscita dal lavoro ha perso il lavoro nel 2015 e, grazie alla congiuntura, non è riuscito a trovarne un altro, sono choosy forse? perchè al centro per l’impiego non ho accettato l’occasione di partecipare ad un corso di formazione per acconciatore maschile o femminile perchè non ho i requisiti, in quanto sono eterosessuale… è questo ciò che la costituzione intende con “Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società. articolo 4” cioè il nail artist non so se contribuisce al progresso materiale o spirituale della società e così l’acconciatore, ma a me non interessava fare tale lavoro e avrei preferito anzi continuo a preferire, trovare un impiego nella comunicazione, più in linea con i miei studi ma, pare che ciò non sia più in linea con ciò che vuole la società, la costituzione non mi pare che imponga da nessuna parte di dire che l’individuo dve adeguarsi a quanto impone la società

Liked it? Take a second to support gestione on Patreon!