Categorie
società

la Sentenza del Caso Roberta Ragusa1 min read

Spread the love

Fin dall’inizio di questa vicenda giudiziaria, arrivata alla sua conclusione ieri con la sentenza di Cassazione, l’ho visualizzata come un telefilm di Crime Americano o come la Scena del film Codice d’onore nella quale

xv

Tom Cruise e Kevin Pollak stanno provando ad interrogare e controinterrogare il DrStone, il medico legale della Base di Guantanamo Gitmo e durante il quale Tom Cruise, nei panni dell’avvocato chiede al Dottore:
Dottore c’erano prove di violenza??
ed il medico risponde:
intende dire quali prove oltre al Cadavere? ecco, il Caso Logli, Ragusa, mi ha sempre ricordato una scena di questo tipo in quanto Logli è stato accusato, processato e condannato due volte, in assenza del Rinvenimento del Cadavere della Moglie Roberta Ragusa della quale si suppone la morte e la distruzione del Cadavere, ritenute come fatti avvenuti solo sulla base di indizi e congetture, mi viene in mente che il GIP o chi ha condotto le indagini abbia dovuto ricorrere a prove indiziarie in assenza di un cadavere perchè non è stato in grado di trovarlo e, a quanto mi risulta, i cadaveri usualmente tendono a rimanere dove sono invece di alzarsi ed andare a zonzo, quantomeno nella campagna toscana è raro incontrarne di in piedi a passeggiare, forse ad haiti dove gli zombie pare siano stati immaginati per la primavolta al di fuori della letteratura horror di fine 800 alla Frankenstein di Mary Shelley e temo che se Logli o i suoi avvocati ricorreranno alla Corte Europea di Giustizia, sarà probabile che ottengano una assoluzione, la Verità ed il Corpo invece temo che ci rimarranno preclusi forse per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *