Categorie
Senza categoria

il giornalismo nel 21° secolo…2 min read

Spread the love

Il Giornalismo della carta stampata sta vivendo una crisi molto grave e, secondo molti opinionisti, addirittura esiziale (= che conduce alla morte), ma ragioniamo un po’ su questa prevista da numerose cassandre, morte del giornalismo, da cosa sarebbe causata? è facile, sarebbe la rete ad ucciderlo e, secondo, ad esempio, Grillo, sarebbe anche bene perchè i fastidiosi media non avrebbero più da criticare ogni iniziativa del movimento 5 cialtroni, e non farebbero notare come la maggior parte degli elettori e degli eletti del movimento sono persone che, senza aver mai lavorato, non sono precisamente competenti, in materia di lavoro, e sono quasi tutte persone che si autovalutano molto più in alto di quanto, in realtà, non siano secondo un metro di giudizio più obiettivo, chiaro esempio,, spesso, di sindrome di dunning krüger, chi sono io per tranciare questi giudizi? chi sono io potete leggerlo qui e, credo, ma essendo umile non pretendo di sapere, anzi, mi pongo sempre in dubbio, e credo di essere abbastanza vaccinato contro la sindrome dunning krüger in quanto ho, guarda caso, una laurea in media e giornalismo ed ho frequentato anche un master in giornalismo e comunicazione , sono giornalista iscritto all’ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti da più di 10 anni e sono in pari con i crediti formativi della formazione continua dell’ODG quindi sull’argomento credo di essere in grado di poter esprimere una opinione motivata e dunque cosa penso?

xv

Penso che il giornalismo dopo questa crisi, causata in buona sostanza dal declino della carta stampata e dei media mainstream tradizionali che sono stati sussunti dal giornalismo online che, oltre ad essere più veloce e più economico da produrre e distribuire, infatti anche le edicole sono in grave crisi, quelle poche rimaste…

troverà un altro modo di svolgere la sua funziona, anzi le sue funzioni: quella di agenda setting e quella di watchdog della politica. U post del blog con una bibliografia è quatomeno, inusuale, ma in questo caso è utile e quindi vi rimando alla lettura di questo volume, su amazon che chiarirà ogni dubbio e spiga in dettaglio il concetto di routinizzazione dell’emergenza. Ed ora scrivo ancora perchè il SEO suggerisce di scrivere post di almeno 400 parole ed il contatore dell’editor di wordpress mi dice che siamo attualmente a solo 355 parole, quindi, se, siete arrivati fin qui, bravi e, coraggio, siamo quasi in fondo, altre tredici parole e siamo a dama, e pubblico questo post in questo lunedì 26 agosto 2019 che pone, in qualche modo, ceerto non il modo preferito da chi approfitta del mese morto per un supplemento di vacanza, buon per lui, il mondo scricchiolando, si rimette, lentamente e faticosamente, in movimento, attenzione:…

non metto in dubbio, anzi affermo convintamente, spero con buona pace dei complottisti, che la terra è: rotonda e gira su se stessa, e che, attorno alla terra gira, un satellite, sferico anch’esso che si chiama luna e il sistema terra-luna, gira attorno al sole, se questo vi sembra ovvio perchè per voi è scontato meglio così e grazie di aver letto fino alla fine.

Liked it? Take a second to support Carlo on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *