Categorie
biografia cultura generale politica società

Tolleranza e Libertà: un binomio inscindibile?1 min read

Spread the love

Ripubblico un breve testo che risale all’incirca al 1986-1987 (indico un range perchè non è datato e non ho modo di determinare la data con esattezza) ricordo che lo scrissi perchè serviva a partecipare ad un concorso scolastico o qualcosa di simile Ad una prima analisi la risposta potrebbe essere affermativa, poiché si può pensare che la massima tolleranza, -intesa in questo caso  come rispetto non solo delle idee ma anche del comportamento altrui, non possa portare che alla massima libertà.

xv

Purtroppo. per esperienza comune sappiamo che la libertà di un individuo non può essere illimitata in quanto termina esattamente laddove inizia quella degli altri individui che compongono la società.

Questo assunto ci porta a rivedere l’affermazione iniziale e a scindere il binomio del titolo.

Potremmo quindi dire che il limite di tolleranza del singolo coincide con il limite di libertà di coloro che lo circondano.

Allo stesso tempo perciò l’essere tolleranti non comporta essere liberi come ci dimostrano numerosi fatti storici ed, anzi, in taluni casi, l’essere tolleranti può, addirittura, portare ad una riduzione della propria libertà.

Un esempio di questo può essere visto nel trattamento che la Chiesa Cattolica ha riservato ai movimenti ereticali, nessuno dei quali (mi si può obbiettare, lo riconosco, per mancanza di forma) si era mai dimostrato intollerante verso la Chiesa stessa, limitandosi, piuttosto, a dissentire da essa sul piano strettamente, e puramente, ideologico oppure teologico…

 

Liked it? Take a second to support Carlo on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *