Categorie
Senza categoria

Misure contro il coronavirus, est modus in rebus3 min read

Spread the love

Pistoia 11 marzo 2020, sono dal2015 in cura presso la nefrologia di Pistoia per una insufficienza Renale e, sì lo scrivo qui, perchè è il mio blog, a nome mio, sul mo dominio e i reni sono miei e quindi ne parlo o no secondo come pare a me, ma ttranseat,Il 25 febbraio scorso ho fatto una visita di Controllo sempre nello stesso reparto ed il nefrologo mi ha detto di tornare dopo un anno, e mi ha dato la richiesta per poter prenotare la visita per marzo 2021, quindi stamattina sono andato presso la segreteria del reparto per prenotare la visita per il prossimo anno, la porta era chiusa, eppure l’orario era quello previsto 10.30 e la segreteria fa queste prenotazioni dalle 10 alle 12… l’ingresso è dalla porta laterale, dove una infermiera agghindata come se stesse prestando assistenza a un malato di ebola o ad uno di AIDS con una emorragia in corso, mi ha chiesto cosa volessi, le ho passato la richiesta, una tipica £ricetta rossa”che ha preso come se fosse stata un pezzo di uranio e mi ha detto di aspettare, la regola per tutti i rapporti col pubblico, dopo circa 15 minuti è tornata dicendomi che l’appuntamento era per il 12 marzo 2021 ed io mi sono avvicinato alla porta dalla quale mi porgeva il foglio per prenderlo, per essere bloccato da un “mantenga pure le distanze”, al che è rientrate ed è scomparsa dietro la porta, per poi tornare dopo altri 15 minuti e degnarsi di farmi il foglio, la cosa mi pareva già indice di una certa paranoia, per non dire nosofobia vera e propria, per altro giustificata visto che in quel reparto passano anche i pazienti della dialisi ed è bene non aggiungere patologie a patologia, ma, già che ero a spasso, a prendere un po’ di luce del sole non filtrata dai vetri per produrre vitamina D, ho deciso che, dato che la patente mi scadrà il 21/4 prossimo sarei andato a chiedere alla sede asl lì vivino per prenotare la visita di convalida chem guarda caso, viene effettuata prorpio in quella struttura e così allungare un po’ la passeggiata al sole, ho incrociato qualche persona, gli anziani una volta avevano timore quando qualcuno si avvicinava perchè temevano una rapina o uno scippo, ora no, ora temono proprio che qualcuno si possa avvicinare e contagiarli.. mettendo a rischio la loro preziosissima vita, tanto più preziosa quanto più l’età è avanzata, comunque sono arrivato alla segreteria della commissione medica di abilià alla guida e mi sono sentito dire da una persona in tenuta da infermiera con mascherina e guanti, nonostante sia uno sportello con vetro blindato!… La signora mi dice che è tutto fermo per il Decreto e mi fa vedere anche un foglio in cui c’è scritto che le attività della commissione medica sono in attesa di indicazioni dal Governo fino al 22 aprile 2020, e se io volessi rinnovare la patente in tempo per la scadenza??? niente, non si può nemmeno prenotare perchè sono fermi vino al 22/4… a me sembra che tanti se non la maggioranza degli impiegati pubblici, stia marciando sulla psicosi da coronavirus per approfittarne e lavorare meno del solito, il che, in genere, corrisponderebbe a scendere sotto lo zero in un ipotetico grafico del lavoro dei pubblici impiegati che, in italia, sono da sempre, pensionati sul posto di lavoro, senza obbligo di svolgere effettivamente un qualche lavoro, e stratutelati da sindacati che, negli anni si sono dati l’unico obiettivo di conservare gli impiegati al lavoro per continuare a ricevere le quote da questi versate, o, meglio, versate in loro nome dalla pubblica amministrazione.

xv
Liked it? Take a second to support gestione on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *