Categorie
cultura generale scienza

Cornavirus-ritornoalla normalità3 min read

Spread the love

mi verrebbe da iniziare con un: ma quale normalità? e infatti comincio proprio da qui, adesso aneliamo tutti, con tutti intendo…tutti noi italiani.aneliamo tutti, ognuno da dentro la sua abitazione o il proprio appartamento… aneliamo a che questa maledetta pandemia di Covid19, abbia termine, che chi è ammalato guarisca, che i positivi si negativizzino, che il DPCM 8 marzo 2020 non sia mai convertito in legge e che la vita torni a scorrere o, per i più fortunati, a volaredi futilità in futilità, stiamo tutti, comunque, perdendo tempo in attesa di un cambiamento, una trasformazione che, in ogni caso, non cambierà quella che per tutti sarà la trasformazione finale…la morte, e non lo scrivo per spoilerare il finale, ma solo ed esclusivamente perchè, a prescindere dalle convinzioni religiose di ognuno, polvere eravamo e polvere ritorneremo ad essere, una verità banale, forse, ma non per questo meno veritiera, finora non si è ancora dato il caso di un essere umano immortale, e, ci insegna la biologia, difficilmente ci sarà, sicuramente non nel breve periodo anche se i truffatori e imbroglioni che ci speculano sopra vogliono farci credere che, l’immortalità non si può ottenere ma, con l’uso dela Loro soluzione, si arriverà ad estendere la vita di molto. Che poi si chiamino Panzironi, con Life 120, o Il Vostro PArroco che vende la speranza, illusoria di una Vita eterna… poco cambia ma chi ha la fede e così riesce a consolarsi, sicuro che nell’aldilà vivrà in eterno vicino al suo dio, buon per lui, rispetto la sua illusione ma, per me, che riaffermo di essere agnostico . non mi consola perchè rimango convinto che, una volta morti…morti si rimane e che ci sia un aldilà ho qualche dubbio, anche perchè in svariati milioni di anni da quando il primo uomo è apparso sulla terra, nessuno è tornato da quella terrà  inesplorata dalla cui confine, come shakespeare disse in Amleto o, più correttamente, fece dire ad Amleto nel famoso monologo “Essere o non essere” “no traveller returns” nessun viaggiatore ritorna” forse dimenticando che il fantasma del padre sarebbe appunto ritornato da lì nel primo atto della tragedia, ma, suvvia, mica vorremo rifarci ai racconti di fantasmi oggi, nel 2020, e sulla base di un testo del 1600?no, vero?

xv

appunto, oppure richiamare Dante, che l’aldilà lo avrebbe visitato, insiema a Virgilio, senza nemmeno fare il passo di morire… la divina commedia, se non è, comeritengo, frutto di una prodigiosa immaginazione creativa, può essere credibile solo come postumo di una dose eccessiva di Brunello di Montalcino o di un qualche Chianti, ma, comunque, di una sbornia colossale, visto che nel 1300 mi sentirei di escludere che si conoscessero le droghe psichedeliche tipo LSD 8che è stato scoperto quasi 650 anni dopo Dante (1265-1321)(LSD Scoperto a Basilea, da un chimico Svizzero, nel 1938), sicuramente non erano diffuse in Toscana. dove forse poteva invece crescere la segale, in particolare quella cornuta, con il suo fungo allucinogeno, Claviceps purpurea, da cuiviene l’ergot e l’ergotismo, che un ruolo tanto importante ha giocato nelle visioni dei mistici e, probabilmente, nella vicenda delle streghe di Salem

Liked it? Take a second to support gestione on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *