Categorie
Senza categoria

Fregatura della laurea breve2 min read

Spread the love

Nel 2003, ero iscritto, dal 1991, alla facoltà di medicina dell’università di Pisa, contemporaneamente avevo iniziato a lavorare come Traduttore freelance e, tramite un cliente, ero stato messo in contatto con le riviste di Subacquea Italiane ed avevo cominciato a scrivere per tutte quelle che, al tempo, esistevano, per i dettagli ecco il mio CV,

xv

Il giornalismo mi interessava come, carriera di riserva, per assicurarmi un lavoro futuro, ma non era certo il mio obiettivo principale, nel 2003 avevo stabilito che non avrei certo ottenuto la laurea in Medicina e Chirurgia in 6 anni, ero troppo indietro e, avevo ammesso a me stesso, non avevo voglia di studiare quanto necessario, mi fudetto che l’università di Firenze, aveva un buon corso di Media e Giornalismo, nella facoltà di Scienze Politiche, e, proprio quell’anni, sarebbe iniziato il Corso di LAurea Triennale in Media e Giornalismo, erogato con modalitàFormazione a Distanza, FAD, che avrebbe consentito di laurearsi in 3 anni senza necessariamente vivere nella città universitaria, ci pensai, un po’ e, fra le altre cose, ricordo ancora distintamente una frase del materiale informativo”nei prossimi anni ci sarà una domanda crescente di professionisti della comunicazione”, in effetti era stata da poco promulgata la legge 150 venendo promulgata la legge 150 sugli uffici stampa, solo che era omesso, o, meglio, io allora non conoscevo la realtà, che gli uffici stampa degli enti pubblici e privati, sono posti riservati

Agli amici degli amici e/o ai parenti dei politici locali e non sono posti accessibili con una normale laurea in scienze della comunicazione, anzi, col tempo, per essere più selettivi, viene richiesta sempre più la laurea in scienze della comunicazione, ma non la triennale, bensì la magistrale… insomma i laureati in scienze della comunicazione triennale, sono condannati alla disoccupazione, come dice una mia conoscenza, la laurea dovrebbe chiamarsi “scienze della disoccupazione”, è servita per mantenere in vita un bel po’ di posti per professori di varie materie, dalla sociologia ai vari “tecniche del***** multimediale, altra parola chiave ideale per dare del lavoro, come professore a contratto, a vari disgraziati, che, quantomeno, avrebbero avuto qualche soldo e la possibilità di scrivere sul biglietto da visita”Professore, all’università di Sarcazzo Dove, Nel 2006 mi sono iscritto, avendone maturati i requisiti, all’ordine dei giornalisti (elenco pubblicisti) e, poi ho lavorato dal 2009 al 2015 per una multinazionale, per l’ufficio italiano, di Scubapro, parte del gruppo Johnson Outdoors, e ho messo lo studio in Pausa, poi, nel 2015 sono stato licenziato ed ho deciso di completare la triennale,  conseguendo il titolo il 21 febbraio 2018, illudendomi che una laurea, pur se triennale, mi avrebbe aiutato nella ricerca di un nuovo impiego. Invece no, inoltre il reddito di cittadinanza viene dato a cani, porci e anche a condannati, ma a me no

Liked it? Take a second to support Carlo on Patreon!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *